Cheesecake con arance e cannella

La tradizione del cheescake.

Il cheescake è un dolce tipico della tradizione americana, per la precisione di New York. Oggi la sua preparazione è diffusa in tutto il mondo e ogni paese ne ha una sua versione, cotta o cruda a seconda dei gusti locali. Per fare qualche esempio basta sapere che in Bulgaria si aggiungono le arachidi, in Italia il formaggio più utilizzato è la ricotta e la Francia ne prepara una versione “light”.

In ogni caso, in qualsiasi parte del mondo ci troviamo, il cheescake rimane un dolce fresco e gustoso, ideale per concludere una cena sfiziosa. Con questa specialità il successo è assicurato!

Visto che le arance ci stanno particolarmente a cuore, oggi vi proponiamo la ricetta del cheescake di arance e cannella. La ricetta è semplice e abbastanza veloce, ma ricordate che la torta deve riposare diverse ore in frigorifero prima di essere servita, per questo, se è il dolce finale di una cena, vi consigliamo di prepararla già durante la mattina.

Ingredienti

  • Biscotti secchi al cioccolato 200 gr
  • Burro 100 gr
  • Formaggio fresco spalmabile 500 gr
  • Panna liquida 200 ml
  • Spremuta d’arancia 150ml
  • Scorza d’arancia grattugiata 15 gr 
  • Cannella in polvere 1 cucchiaino
  • Gelatina in fogli 10 gr

Preparazione

  • Sminuzzate i biscotti e mescolateli con il burro sciolto precedentemente in un pentolino.
  • Imburrate la tortiera e adagiate sul fondo l’impasto di biscotti, aiutandovi con un cucchiaio. Fate raffreddare la tortiera nel frigorifero per circa 30 minuti.
  • Con uno sbattitore elettrico mescolate il formaggio, lo zucchero, la scorza d’arancio e la spremuta d’arancio. Aromatizzate con la cannella.
  • Bagnate abbondantemente la colla di pesce e scioglietela in 2 cucchiai di panna riscaldata. Unite la panna e la gelatina alla crema di formaggio. Montate a neve la panna restante e aggiungetela alla crema.
  • Versate la crema sulla base dei frollini, livellatela bene con una spatola e lasciatela riposare in frigorifero per almeno 4 ore.
  • Quando sarà ben compatta, potete estrarla dal frigo e portarla in tavola.